STELLE E LUCCIOLE PER L’EPOD NASA

ANCORA UN RICONOSCIMENTO NASA PER LA REGISTA E ASTROFOTOGRAFA ALESSIA SCARSO

Astrofotografa Alessia Scarso astrofotografia lucciole su paesaggio notturno sotto la via lattea casale umbria

Monteleone d’Orvieto (TR)

⁃ Timooon!
⁃ Sì?
⁃ Ti sei mai domandato cosa siano quei lumicini lassù?
⁃ Pumbaa, io non mi faccio domande. Io le cose le so!
⁃ Oh! E che cosa sono?
⁃ Sono delle lucciole. Lucciole che sono rimaste attaccate a quella grande cosa nero-bluastra!
⁃ Oh sì? Io ho sempre pensato che fossero masse gassose che bruciano a miliardi di chilometri di distanza!
⁃ Pumbaa, tutto quello che pensi lo trasformi in gas!

(dal Re Leone, 1995)

 

MONTELEONE D’ORVIETO – Il 28 luglio 2020 la USRA ha scelto uno scatto molto suggestivo della regista Alessia Scarso come immagine della Terra del giorno. Earth Picture of the Day (EPOD) è un servizio di divulgazione scientifica curato dalla Earth Science Division della NASA e dall’EOS Project Science Office presso il Goddard Space Flight Center, in collaborazione con il consorzio Universities Space Research Association (USRA), e pubblica ogni giorno una suggestiva immagine commentata riguardante le scienze della Terra.

La foto è stata scattata la notte del 13 giugno 2020 ed è composta da 24 scatti sovrapposti (qui la foto sul sito della USRA). Attraverso questa tecnica è possibile osservare la quantità di lucciole che sono transitate nell’arco di qualche minuto di fronte all’obiettivo e sotto la splendida via Lattea, facilmente visibile in un luogo poco contaminato come la campagna di questa zona dell’Umbria.

“Non ho un ricordo delle lucciole da bambina. Dalle mie parti purtroppo non si trovano più da molti anni. Le ho scoperte da adulta, lontano da casa. E ogni anno a giugno non perdo l’occasione di farmi trovare laddove io possa godere di questo spettacolo meraviglioso. Quest’anno sono andata in Umbria, a Monteleone d’Orvieto. Non è solo un momento magico e stupefacente: è anche la dimostrazione della potenza e perfezione della natura. Quando accendiamo una lampadina a incandescenza il 90% dell’energia che serve a tenerla accesa si trasforma in calore, disperdendosi, mentre il 10% genera la luce che vediamo e che ci serve. Ma quando una lucciola si accende trasforma quasi il 100% dell’energia impiegata in luce. Le lucciole, attraverso una piccola reazione chimica, emettono luce da sempre, senza alcuna fatica, illuminando i boschi, le campagne e gli animi nelle notti estive, mostrandoci (ma non svelandoci) il mistero della Natura. Un vero peccato che abbiamo in gran parte perso questa forma di stupore a causa di un massivo utilizzo di pesticidi e soprattutto di uno scoordinato e debordante inquinamento luminoso. Il mondo moderno ha migliorato da un lato la qualità della nostra vita, ma ha anche trasformato le emozioni intime, come ad esempio aver tolto questo genere di magia dalla memoria dei bambini.”

Alessia Scarso è una regista e astrofotografa, membro del noto gruppo di fotografi Pictores Caeli, che la Nasa ha attenzionato spesso attraverso pubblicazioni di spettacolari scatti scientifici.

La foto è stata scattata presso l’Agriturismo Biologico I Gergoni, a Monteleone d’Orvieto.

www.alessiascarso.it

IG – @alessia.scarso

Menu